Lo so, mi conosco. Non cedo, tengo la schiena dritta, dico in faccia il mio pensiero, non sono da intrallazzi gotici. Essere diretti , oggi, é un difetto. Meglio la falsitá, i convenevoli, si va avanti cosí. Peró sono capace di farmi da parte, non scocciare, rendermi invisibile, eppure ancora sono un problema. Forse é piú comodo darmi addosso, tanto ho spalle larghe e so difendermi, che riconoscere la propria piccolezza. Se sono un macigno cosí grande, non so che fare. Mi sento come uno scoglio sferzato dalle onde violente del mare: lo erodono poco a poco, ma ci vorranno millenni.

Annunci