Domani sono 28 anni che ho una stella nel cuore. Il che mi porta ad altre storie,storie di regali, come é stata questa figlia. 

Ancor prima di metterci insieme,Natale 1975, il mio futuro marito mi fece recapitare,dalla mia assoluta migliore amica,un braccialetto di perline, manufatto da una compagna di scuola. Con questo gesto,mi conquista.  Persi il braccialetto su un autobus a Pavia,lo cercai in tutti i modi,andando anche al deposito dei bus,non lo ritrovai. Poi mi regalò l’ anello di fidanzamento,  scelto da sua madre e da sua sorella, che ne vollero uno simile per non essere da meno. Pur piacendomi, non l’ ho mai amato per i suddetti motivi. Alla nascita del primogenito, un bracciale in oro con 3 stelle: perso anche quello,sarà stato un presagio? Alla nascita Dell’ Infanta, con un guizzo tutto suo,mi regalo un diamante,solitario,molto bello. Questo é il gioiello che amo di piú,sia per il significato che per il gesto coraggioso che lo ha portato al mio anulare. E questo anello ora ha sostituito la fede nuziale falsa che mi ha regalato l’ orrida cognata come regalo di nozze. Questo anello non mi lascerà più,contiene l’ amore di mio marito e celebra il regalo migliore che ho mai avuto: mia figlia.

Annunci