I parenti non si scelgono, si sa. A me é toccata la perfida cognata: tralascio  8 lustri di cattiverie, frecciatine, anello di nozze falso, negazione della laurea di mia figlia e altre amenitá…stasera, ci informa la puntuale suocera, che, siccome  la galattica cognata mi ha visto una volta e sa che altre volte sono andata a pranzo in un ristorantino a me tanto caro, non ha perso tempo a spiattellare in giro che suo fratello( non io, certo, meglio attaccare il consanguineo) deve guadagnare una barca di soldi se frequenta con assiduitá  quel locale. Quindi ne ha dedotto che il fratello preferisca sprecare cosí i suoi soldi piuttosto che pensare alla vecchiaia della vetusta genitrice. Ho le spalke larghe, ma anche le palle rotte. Ora ho la metto sotto con l’auto alla prima occasione o ,appena avró la sfiga di incontrarla, la caricheró con eleganza di contumelie. Nel frattempo, prenoto per questa settimana, un bel pranzetto per risollevarmi il morale.

Annunci