Questa foto é meravigliosa,stupenda, ha mille chiavi di lettura e io, si sa, sono una grafomane. Innanzi tutto analizziamo i soggetti: il nuovo sindaco di Morano, Luca Ferrari e sua figlia. É commovente, nella sua immediatezza quel toccare con le manine una cosa nuova, un bel nastro colorato al collo del proprio padre. Quell’appropriarsi di un simbolo con il candore infantile: non sa certo cosa rappresenta quella fascia, e il peso che avrá sul suo papá e su tutta la famiglia. Perché  tante sono le responsabilitá e gli impegni che sottrarranno tempo ai figli, alla moglie; alle rinunce che si dovranno fare per quadrare gli impegni, dipanare le grane piccole e grandi che un Sindaco deve sobbarcarsi.  Quelle manine esprimono l’incanto e lo stupore, ma anche la curiositá per quello che sará, l’energia giovane che scorre nelle vene di entrambi. É il legame forte di una famiglia, come passarsi un testimone e accettarlo, dire: va bene, adesso tocca a me, domani forse sarai tu che porterai avanti le cose. É l’avvicinarsi alle istituzioni in maniera umile, semplice, con la voglia di imparare dai grandi, assorbire il buono che ci sará. É l’amore grande, il  far presente che papá sará un esempio, il solco in cui camminare, l’appiglio a cui aggrapparsi incondizionatamente.  Quelle manine sono la bussola per il mandato comunale, sono le mani di tutto il paese, pronte a sostenere e ad aiutare, con fiducia. Auguri Sindaco. 

 

Annunci