Oggi compio 60 anni. Sono tanti,tantissimi. Me li sento sulle spalle,nelle ossa,nel rallentamento naturale delle mie capacitá. Mia mamma sosteneva che a 60 anni bisognava morire,per legge: cosí non si era un problema per se stessi e per la societá. Lei é morta a 68 , e non so se lo pensava ancora davvero.  Da una parte mi piango un po’ addosso per consolarmi, poi peró…caspita! Ma io sto bene, quest’anno ho combattuto per la mia salute, ho seppellito molti amici, ho visto nascere splendidi bambini, le mie amiche diventare nonne, ho scoperto di essere circondata d’amore. E poi ho un cervello ancora in gran parte funzionante, ho progetti in continuo divenire, molteplici attivitå, energia sufficiente per muovermi,imparare, aiutare, divertirmi, sgobbare. Avró pure 60 anni, ma non mollo un cazzo.

Annunci