Nella sera del vile attentato a Berlino, penso alla Siria, e alla poca copertura mediatica che c’é. Se ne parla come di una cosuccia minore,lontana, che non ci riguarda, noi europei razza superiore. I morti bambini siriani non sono come i morti bambini francesi o tedeschi. Per me é un pugno allo stomaco, la guerra in generale, l’indifferenza mondiale mi pesa come un macigno. Il mondo potrrebbe mettere fine a questo orrore in 24 ore, invece no. Trattative, parlamenti diplomatici che si trascinano e non incidono. Sono persino giunta a pensare che sarebbe meglio se Putin prendesse in mano la situazione…le notizie e le foto che giungono da Aleppo sono scudisciate alla mia coscienza e mi chiedo: cosa posso, cosa possiamo fare noi che odiamo tutta questa violenza? Non ho una risposta…

Annunci