Il primo é uscito male da casa,con rabbia, quasi come un ladro, con tante pretese e il ghigno ironico di chi ti calcola nullità. Dietro aveva chi lo aizzava ferocemente, femmina insicura che temeva di perdere la preda. Portava via clandestinamente,zero dialogo, sembrava arraffasse tanto per farci immagonare, per proclamare che mai piú sarebbe tornato.E ci é riuscito benissimo,l’effetto perdura e perdurerá. Anche se ora non provo rabbia ma pena,non per la qualitá della sua vita,che é superiore ad ogni piú rosea aspettativa, ma per l’ariditá del cuore,e a questo non c’é cura.  Lei ,invece, femmina vellutata, esce in maniera soft, con distacco graduale,avvertendo con mesi di anticipo,programmando insieme il trasloco. Oggi é partita,non ha ancora il letto,dormirà con il sacco a pelo sul divano, la vedo felice. Io pure sono felice di questa avventura, l’ho aiutata a caricare l’auto, é partita da un’ora, io piango internamente da cinque. Non vedo l’ora che torni martedí per il secondo carico…ma sono felice.

Annunci