La prima volta le é caduto ad Oropa,al ristorante, e il cameriere gli ha dato un calcio e ha dovuto cercarlo per tutto il salone, sotto ai tavoli. Tutti le abbiamo detto che deve andare dal dentista,sistemarsi la bocca, che sembra Provolino, niente…. Vuoi per pigrizia,vuoi per paura ed esborso economico,  non ci va. Ogni volta che usciamo a cena, sta attenta ai cibi, devono essere morbidi, ha paura di ingoiarlo o perderlo nuovamente.  Venerdí ,é andata a fare giardinaggio comunitario: una gentile signora, vedendola accaldata, le ha offerto un succo di mela, che é stato fatale. Mentre beveva, per cause sconosciute, é partito il famigerato dente. Le ricerche si sono fatte subito affannose, con tanto di setacciamento della ghiaia limitrofa, ispezione con la lente dei vasi:  niente,non si trovava il maledetto! Ormai rassegnata e piegata dallo sconforto, si stava avviando a casa,quando venne l’intuizione fatale: e se fosse caduto nel tombino a 20 metri?  Impossibile!  Ma tanto,cosa c’era da perdere? Sollevata la griglia, ecco il bianco oggetto della ricerca,adagiato su foglie marce e pattume vario. Recuperatolo,disinfettatolo,ora fa bella mostra di sé nella sua bocca, con la promessa di consultare il dentista quanto prima!

Vivere in questo paesino é come essere al cinema.

Annunci