Ero distratta,di corsa,oggi mi sono resa conto di quanto siano cresciuti i miei polli in 10 giorni.. Erano pulcinotti,spaventati,incapaci di trovare cibo e da bere,in un attimo sono belli pasciuti e vivacissimi. Chi dice che le galline non hanno cervello,sbaglia. Non so come funziona per i pennuti da grande allevamento,ma per i miei , ruspanti e amatissimi,posso garantire che il cervello lo hanno e sono furbissimi. Nel loro recinto hanno fatto sparire l’erba,di cui sono golosi,cosí hanno trovato il modo di evadere,scorrazzare per il prato e razzolare indisturbati sull’erba proibita. Ci ho messo un po’a scoprire come facevano a scappare,non trovando aperture nella recinzione. Dopo una serie di appostamenti, li ho visti,prima la capofila ovaiola,gallina di rara furbizia, si appiattiva contro un palo di sostegno e a poco a poco scivolava tra le maglie allentate della rete in quel punto. Lei ha insegnato alle altre come si faceva,ovvio che ci riuscivano solo le più magre. Quelle belle grassottelle guardavano invidiose, sapendo di perdersi un bel divertimento. A ora di colazione e cena,sanno giá la scaletta dei miei movimenti,mi aspettano e mi seguono in fila,sanno e precedono ogni mia mossa. Mi guidano a dove hanno deposto le uova,sembrano contente quando vado a raccoglierle. Da piccola ero terrorizzata dalle galline,forse perché non le capivo,ora le amo e le difendo dai fratelli Berti che vogliono mangiarsele. Strana la vita…

Annunci