Come fosse ieri. Avevi cenato con papá,controllato la valigia,messo in ordine,pregato e ti eri preparata a dormire,serena,pensando che quell’intervento ti avrebbe migliorato la vita. Da quanto tempo soffrivi,non ne potevi piú. Avresti di nuovo potuto viaggiare,andare al mare in inverno,fare scale senza difficoltá,giocare con la tua nipotina,seguire il nipote quasi uomo,correre in aiuto di chi ti aveva bisogno. Soprattutto avresti potuto goderti una vecchiaia serena. Ma la vita va come vuole,per te é finitá nel primo pomeriggio del giorno 8 agosto. Non posso dimenticare niente di quel giorno,mai. E mi fa male oggi come allora. Mi manchi,manchi alla mia famiglia,ai tuoi superstiti amici,a chi ti ha conosciuta.Credo in una vita ultraterrena,sono costretta a crederci,se no sarebbe troppo una fregatura….. Ti penso sorridente,con i tuoi capelli corvini,la tua risata squillante,che ci guardi e ci proteggi. Ti voglio sempre bene,mamma.

Annunci