Una bellissima festa per i tuoi 100 anni,cara Giulia!  É da una settimana che a casa tua c’é il mondo: autoritá,semplici cittadini,amici,parenti,articoli di giornale,una stanza che sembra una serra da tanti fiori ti hanno regalato. E tu,come una reginetta sorridi,stringi le mani,fai battute,ti commuovi. Ieri sera ti hanno fatto una cena speciale alla sagra della panissa :” sono stata bene,ho mangiato bene,darmagi che nessuno mi ha invitata a ballare. Da giovane ero una brava ballerina,sai? Nessuno é venuto a prendermi…pensavano che con l’etá non avrei potuto..invece io le gambe le ho ancora buone,sai? Due giri di pista li avrei fatti volentieri.”  Si commuove nel salutarmi:” Ti aspetto,vedrai che andrá bene e ti voglio vedere in gamba come prima!” . Grazie Giulia,se guariró,lo dovró anche alla forza che mi trasmetti.

Annunci