Finalmente arrivato esito: non é un sarcoma. Meno male. Purtroppo non é finita quí: non é bruttissimo ma devo fare un secondo intervento. Mi girano le palle come un frullatore,non ho niente voglia di finire di nuovo su un tavolo operatorio,ma che posso fare? Posso accettare un destino benevolo,il fatto di non aver nulla di irreparabile,accelerare i tempi per uscire da questo tunnel,attaccarmi alle cose belle,vivere alla grande.  Gioire per l’annuncio che sará femmina e si chiamerá Miriam,che una grande felicitå  toccherá anche me,che mi prenderó un’auto nuova,che magari andró in ferie facendo il viaggio che tanto desidero,e altri piccoli doni che la vita mi fa. Le mie amiche piú care continuano a pregare,mio marito sembra quasi normale,se non proprio sollevato,l’infanta si lecca le ferite e sogna Tenerife,le Tre Venezie stanno per essere definitivamente sgombrate,si apre la piscina. La vita non si ferma,per fortuna,e nemmeno io,che son dura a morire.

Annunci