Quattro settimane a Natale e la solita crisi. Maritino lavorerá,resteremmo solo io e figliola,la quale mi ha appena annunciato che preferirebbe fare un turno alla Charitas,quel giorno.Io lo so che per noi il Natale é un fastidio,non siamo usi ad invitare parenti o frequentarli. Che poi,io di parenti ho solo mia cugina,con figli e nipoti e consuoceri che le invadono casa,ma se anche non fosse,non mi andrebbe di fare il pranzo o il cenone con loro: sprizzano troppa felicità,mentre io sono nel solito rifugio antiatomico. Sulla famiglia della controparte,stendiamo un velo pietoso…la figliola non vuole andare dal fidanzato,perché” Natale si fa a casa!” Ma se questa casa é triste,perché vuoi starci? E poi,se vuoi andare alla Charitas…non mi sembra coerente. Bisognerebbe avere un coraggio che non ho più,alzare il telefono,invitare…..ma sono stanca,triste già in anticipo,vecchia. Lasciatemì cosí……

Annunci