Commemorazione dei Caduti di tutte le guerre,corteo al Monumento. Ormai solo i vecchietti sentono come un dovere il presenziare a questa cerimonia e fra questi io,orgogliosa socia dell’Arma Aeronautica.  Ho addobbato il sito,come faccio ormai da troppi anni,in orgogliosa e derisa solitudine, ma ho messo pure il Tricolore,in occasione del centenario dell’inizio della Grande Guerra. Il nostro Sindaco ha tenuto un discorso molto contemporaneo,che ho molto apprezzato. Personalmente ho letto la commovente Preghiera del Caduto e poi fatto l’appello. Benedizione finale da parte del sacerdote e tutti a casa. I ragazzi di Brusaschetto,la meglio gioventú del secolo scorso, avranno sempre un ricordo nel nostro cuore.

Preghiera del soldato caduto.

Nessuno, forse, sa più perchè sei sepolto lassù, nel camposanto sperduto sull’alpe, soldato caduto.
Nessuno sa più chi tu sia, soldato di fanteria, coperto di erbe e di terra, vestito dal saio di guerra, l’elmetto sulle ventitrè.
Nessuno ricorda perchè posata la vanga, il badile, portando a tracolla il fucile, salivi sull’alpe, salivi, cantavi e di piombo morivi, ed altri moriron con te.
Ed ora sei tutto di Dio, il sole, la pioggia, l’oblio t’han tolto anche il nome d’in fronte, non sei che una croce sul monte, che dura nei turbini ,tace, custode di gloria e di pace.
  

Annunci