Bisogna sempre sorprendere,colpire , attirare,per farsi considerare certamente: questa regola é aurea al giorno d’oggi. Dobbiamo combinare il manifesto della festa patronale e ,in mezzo a milioni di sagre,feste,raduni,bisogna distinguersi.  Mettiamo giù varie idee,discutiamo e poi ci accordiamo per alterare un pochino la realtà,quel tanto che ci vuole per farci  notare. Cosí,l’esposizione di paramenti polverosi diventa”  grande esposizione di piviali antichi”, un aperitivo casalingo e due patatine ” la pozione del Santo” , la cena offerta dalla Parrocchia,che Dio ce la mandi buona,con piatti semplici cucinati da noi ” grandioso Pic- nic con prelibatezze caserecce”. 

Prossima vita faccio la writer…….

Annunci