É una badante,molto in gamba,la sua assistita é mancata. Ha lavorato per un anno da clandestina,poi regolarizzata. A febbraio ha fatto domanda per il rinnovo del permesso di soggiorno,ma fino ad oggi,nessuna risposta. Il 9 agosto si sposa la sua unica nipote,era giá proiettata,col pensiero,nella sua terra,a questa grande festa. Parlando con altre sue colleghe,le sorge qualche dubbio,che una telefonata odierna alle Questura,ha confermato: se va a casa,non potrá piú far ritorno in Italia,se non da clandestina. Sconforto,pianti,rabbia,non c’é niente da fare. Bloccata quí,col cuore lá,paralizzata dalla burocrazia. Resterá ,si trasferirá in cittá:” tanto vale che cerchi subito un altro lavoro,magari l’anno prossimo vedró la mia famiglia.” Magari…..é 5 anni che spera.

Annunci