É noto che io sono una buona intrattenitrice,cosí,alle cene,cerimonie,eventi,mi fanno sempre sedere a fianco o le pive insopportabile,o le persone nuove che non conoscono nessuno.  Cosí il mio compagno di cena é straniero,di colore,parla bene l’italiano. Iniziamo con le solite banalitá,poi,via via,mi parla della sua vita e dei suoi progetti. Quí in Italia guadagna pochino,ma gli basta,tutto ció che risparmia lo impegna per un progetto,da lui ideato, nel suo Paese: ha giá dato vita a 27 borse di studio,quest’estate inizierá la banca del libro,a favore di studenti che non se li possono comprare,ha giá comprato un terreno su cui sorgerá una scuola,con a fianco una spiaggia attrezzata per i turisti,a pagamento,il cui introito serve a finanziare la scuola. Resto a bocca aperta! Un uomo giovane,con ideali nobili,che ha ben presente lo stato miserrimo in cui versa il suo Paese,emigrato sí,ma deciso a migliorare la vita ai suoi compatrioti. Mi dice che qualche anno fa aveva organizzato un grande concerto di musica,convincendo gli artisti locali ad esibirsi a costo zero,facendosi imprestare le apparecchiature e gli strumenti: un grande successo,il guadagno é stato il primo tassello per i progetti seguenti,tutti volti al miglioramento dei giovani. 

E noi abbiamo Salvini……che niente conosce degli immigrati,credo. Mi dice:” non chiedo soldi a nessuno. Nella mia patria cerco sponsor perché sono convinto che un popolo deve prendere coscienza e aiutarsi da solo,rimboccandosi le maniche. Io sono stato fortunato,viaggiando ho conosciuto tante realtá e sento il dovere morale di aiutare la mia terra ad emanciparsi.”  Tanta ,ma tanta stima.

Annunci