Domani torno nella cittá in cui ho frequentato l’Universitá. All’epoca,la detestavo: freddissima e nebbiosa in inverno,caldissima e soffocante in estate. Vivevamo in 6 in un appartamento fatiscente,in centro,bagno approssimativo,cucina microscopica. Eppure,oggi,penso con nostalgia a quel tempo,ai compagni di studi,ai coinquilini,al viaggio di andata e ritirno in treno e se andava bene in auto,alle briscole in cinque del dopocena,agli scherzi,alla mia lontana gioventü…..ma domani,pur tornando in luoghi da me frequentati assiduamente, dovró usare il navigatore ,la geografia dei luoghi é molto cambiata. Ho visto su computer nuovi quartieri,nuove strade,tangenziali,svincoli,insomma,non mi ci raccapezzo. Proveró stupore e malinconia,troppi,troppi ricordi,di tempi e persone che non rivivró più.

Annunci