Guardo le mie gigantesche araglie e zac un ramo,zac un altro. Alla fine ho portato via 8 carriole di rami,ma adesso,che meraviglia! Erano troppo costrette,soffocavano nei loro stessi rami,ora respirano e si irrobustiranno. Non ne sono contenti gli uccellini e i miei gatti,che nel loro sottobosco trovavano cibo e frescura,ma pazienza,tra qualche settimana germoglieranno piú di prima.  Ogni tanto bisogna fare il ” repulisti” ,tagliare i rami secchi,in natura come nella vita. Far spazio a nuova linfa,liberare chi é nascosto dai soprastanti: una nuova fase di vita si apre,fisicamente e metaforicamente. Siamo pronti,io e le araglie,ad andare avanti senza fardelli.

Annunci