Per la seconda volta é stata organizzata una festa a favore della Parrocchia. L’anno scorso,tutto bene,grande entusiasmo,il nuovo sacerdote era appena arrivato,c’era un clima di collaborazione molto forte. In un anno le cose sono un po’ cambiate, i rapporti si sono fatti piú freddi,i blocchi di forza non sono piú equilibrati. Alla prima riunione,avevo suggerito di cambiare formula ,per la festa,ma niente,mi hanno detto:” cavallo che vince non si cambia”. Eppure il mondo muta velocemente,bisognerebbe sapersi adeguare. Stando cosí le cose,hanno ripetuto pari pari il copione e la festa é stata un mezzo flop…..venerdí ,nuova riunione,spiegheró le ragioni per cui bisogna pensare la gita interparrocchiale in modo diverso. Spero mi diano ascolto,se no,vada come vada…..mi sembra sempre piú difficile ragionare con gente chiusa e ostile,mi verrebbe voglia di farmi solo i cavoli miei e mollare tutto. Invece no,partirö all’attacco,molto agguerrita: dovranno fare i conti con la me guerriera.

Annunci