Ero contenta di tornare,ma giá in viaggio quella sensazione di fastidio,indisponenza,irritazione,foriera di cose brutte. Battibecchi sulla geografia italica col marito,che confonde fino alla morte,per poi dire che no,sono io che ho capito male!( ma il Nord é Nord e il Sud é Sud,non sono confusa,sono orientatissima.) Mi accoglie il cane, che in mia assenza si é installato a piano terra,confinando i gatti al piano alto( non sono ancora scesi,piuttosto terrorizzati). Mentre disfo la valigia:
– due notizie: ho preso una multa galattica per eccesso di velocitá,la macchina é intestata a papá,i punti li leveranno a lui.
Primo incazzo,anche se l’ha pagata con i suoi soldi( mi sembra il minimo!)
– ti ho bollato l’auto,per DISTRAZIONE. Il carrozziere vuole 100 euro per far sí che si chiuda il baule e poi fará un preventivo per il danno.
Cazzo,la mia macchina! Non la sua,giá tutta bollata,no,se vado via deve usare il mio mezzo,da gazza ladra qual é.
Incazzo n.2, bello tosto,perché alla vigilia delle feste,mi trovo con l’auto scassata….a parte il danno economico.
Comunico solo la seconda notizia al coniuge,e lui che fa? Giustfica la sua piccina,il mostro sono io,che incolpevole,subisco il danno.
Ma porca miseria,perché non me ne vado e li mollo tutti e due?
Dovró farlo.

Annunci