Archivi per il mese di: settembre, 2014

Incontro un vecchio compagno di scuola,parliamo un po’. Ha due figli,coetanei della mia,una vita vissuta con unghie e denti,al limite dello scoperto in banca e adesso cosa fa? Compra due appartamenti e li unisce facendone un solo alloggio. Ma siamo matti? Fai un mutuo a 57 anni,con moglie quasi cieca,i figli che stanno per andarsene per i fatti loro,per un mega alloggio? Adesso? Lo spazio ti serviva prima,quando i pargoletti erano piccoli. Ti riduci ad avere una mega casa,un mega mutuo,accudire tua moglie….perché? Non ha saputo rispondermi,forse qualche dubbio inizierá a venirgli.
Meglio se stavo zitta comunque.

Torniamo a casa dopo una sera trascorsa con vecchi cari amici e vediamo l’auto nel fosso. Due sorelle hanno oltrepassato il bivio,accorgendosene fanno retromacia e finiscono nel fosso alto 70 cm. Non si sono fatte male,ma l’auto é messa male. Stavano scappando da una cerimonia nuziale durata troppe ore,che a loro interessava relativamente,volevano raggiungere dei coetanei per divertirsi un po’. Hanno fatto parole col padre,che voleva trattenerle ,ora sono terrorizzate. Insisto perché avvertano casa,niente. La mia amica torna al bar del paese e porta giú 5 giovanotti robusti,per vedere se riescono a mettere l’auto in carreggiata,ma non é possibile. Carlotta é la piú spaventata e determinata,lei era alla guida. La convinco ad indossare il giubbotto fosforescente,é buio,strada stretta,bisogna essere visibili. Mettiamo il triangolo. Nel frattempo Beatrice wastappa agli amici e chiede rinforzi. ” senti Carlotta,sono madre anch’io,avverti casa,informali che sei in un fosso. Alla fine a noi genitori interessa solo che i nostri figli siano in salute,di auto ne vendono ancora,i danni si possono riparare…””non conosce mio padre..”” E tu non conosci me che bestia di madre sono! Ma di tutti gli incidenti che ha fatto mia figlia,mi interessava solo che lei fosse indenne,dei danni della macchina chissenefrega” . Ho fatto breccia: telefona al padre. Non so cosa si siano detti,fatto sta che lui non si é mosso e ha detto di arrangiarsi. Poi arrivano gli amici di rinforzo,reduci dalla festa del vino: accostano e appena scesi uno vomita. Noi ce ne andiamo,con la tristezza di vedere una gioventú allo sbaraglio delle peggio cose,senza un supporto famigliare,e non parlo di poveracci,ma di gente che si crede pure la crema della cittá. Povero mondo!

Sono la grande esclusa,ultimamente. Si sposa la figlia di una mia amica e nemmeno per educazione vengo invitata,non dico alla festa,ma neppure alla cerimonia,nonostante abbia mandato regalo e fiori. Battezzano la nipote di un’altra amica,lei lo fa sapere a tutti ma non a me,nonostante regalo ecc.ecc. Combiniamo di andare un sabato nel monregalese,e oggi scopro che sono andate senza di me. Molto bene,sapró regolarmi. Con queste ho chiuso e Frida Kalo vado a vedermela per i cazzi miei.

-Vieni a prendermi quando esco dal fisioterapista,poi mangiamo una pizza.
(Agli ordini,é un po’ che non ci vediamo,mi fa piacere incontrarla,anche se solo per pranzo.)
– Ma come ti sei vestita? Hai le tette di fuori!
-Lascia stare! Nella fretta,ho messo il costume da bagno invece del body,solo che era di quando ero magra! Poi ho trovato questa maglia e mi sono accorta solo ora che é trasparente,anzi trasparentissima. Fa niente,tanto ho caldo. Peró le tette le hai notate subito.
-Per forza,non hai la prima…

-Mi é scaduta la patente,ho dovuto rifarla. Figurati che non so nemmeno come hanno fatto a darmela. Sbagliavo tutti i quiz e all’esame di pratica sono partita con la porta aperta!
– avevi le tette fuori?
-no,ma ero bizzarra.

-raccontami ancora di quella volta che ti hanno portato un pacco e ti hanno scambiata per la colf di famiglia……

– Mi danno tutti la dieta da fare ma non sono capace! Ho fame e mangio. L’ultima volta che mi son messa a dieta ho preso 4 kg.

-M. sappi che io ti guardo negli occhi e so come sei. Non sei felice,hai bisogno di 3 uomini in contemporanea: figura paterna che protegge,intelletto per starti a pari e uno da scopare da matti. Dammi ascolto,nessun moroso,scopati tutti intanto che sei in tempo e poi vedrai quale sará il tuo destino. Tanto ti sposerai e ti separerai,quindi…

Poi,per fortuna,sono tornata a casa,avevo fatto l’en plain!

Entra decisa da Prada,punta la commessa e: ” Buongiorno cara! Senti,appena vedi la Miuccia,dille di farli un po’piú larghi sti abiti. Io non riesco a dimagrire di 20 kg,quindi,mi dispiace,ma non saró piú vostra cliente.”
Applauso,cosí si fa!

E anche oggi leggo di Alberto Stasi,il piú furbo killer del mondo, e di Bossetti,poveraccio. Stasi non si é sporcato le scarpe,mentre scopriva il corpo di Chiara: una falcata attenta,lui cosí perfettino,se la poteva permettere,no? Ma dopo tutti questi anni,ancora lí siete? Non si é mai tradito,né contraddetto,niente di niente e allora? Guardava foto porno! Il 98/100 dei maschi italiani lo fa regolarmente,sai che notiziona! Altrettanto per Bossetti: non confessa,gli indizi si fanmo sempre piú deboli e allora: guardava porno con la moglie. Quante coppie,anche di mia conoscenza,lo fanno,specie se sposati da tanti anni e con figli. Non si puó condannare la gente per i suoi vizi privati,la giustizia dovrebbe essere un po’ meno guardona e un po’ piú incisiva.
P. S. Non ho nulla da nascondere,ma se venissi interrogata,mi avvarrei della facoltá di non rispondere,per non dover poi leggere sui giornali cose che non stanno né in cielo né in terra.

” Sai mamma,ieri alla Festa del vino ho incontrato chiunque! Tralascio gli sgradevoli,ma ho visto P. che mi ha presentato suo marito D. Si vede che lui é forestiero,non c’entra nulla con questa cittá e questo ambiente,ma ha gli occhi buoni ,e lei é bellissima e felice” . Grazie vita,aspettavo questo momento,il mio cuore danza di gioia.

Visito la base elicotteristica di Venaria Reale.molto interessante,ma la sorpresa sono i conigli selvatici. Una colonia di circa 1000 esemplari,che vive all’interno della base e nelle prossimitá perimetrali. Sono specie protetta,hanno trovato un habitat consono,nessuno li disturba,non interagiscono con gli umani,ma hanno capito che sono in un posto sicuro. Noi visitatori eravamo talmente eccitati dal vedere questa fauna libera di scorrazzare,mentre per il personale era del tutto indifferente, cosí abituati a vederli ogni giorno. Scavano tane in ogni dove,bisogna stare attenti a camminare,dice il nostro accompagnatore,se finisci in un buco ti rompi un piede. Persino sulla pista di atterraggio sono presenti,nemmeno il decollo di un AB 205 sconvolge le loro attivitá. Si posizionano di preferenza vicino agli alberi,dormono tranquilli. Quando corrono in gruppo,vedi le loro code bianche in movimento,sembrano fiocchi di neve. Ho chiesto se mi affittavano una stanza lí da loro,nel Paradiso Terrestre,dove uomo e animale convivono e si rispettano,una meraviglia!

IMG_2348.JPG

IMG_2346.JPG

IMG_2347.JPG

B e A hanno festeggiato 50 anni di matrimonio,un notevole traguardo. Hanno voluto invitare,oltre ai figli,tutta la famiglia di lei e i nipoti di lui,che con i fratelli non ha mai avuto un grande rapporto…. Io,sposata ad un loro nipote,facevo parte della ciurma. Non amo il parentado,in generale: ci si vede solo ai funerali,ognuno ha la sua vita ,ecc.ecc,se poi sono parenti acquisiti,apriti cielo! Mi ero preparata con giubbotto antiproiettile,veleno per topi,armi chimiche,non si sa mai,invece é andata meglio del previsto. I figli degli zii sono simpatici e cordiali,mia cognata,per fortuna,doveva mostrare al mondo il suo grande amore per ” cucciolo” ,e non la finiva piú di tubare con il nuovo marito. I transilvani si annullavano a vicenda nella gara: chi é piú furbo di chi?. Insomma,é andata. E poi,ho portato a casa un risultato che mi mette in cima ad ogni classifica buonista del parentado. Questo perché ho tirato fuori dal cilindro l’idea vincente: mentre tutti,anche noi,abbiamo messo soldi per comprare un viaggio di nozze bis agli zii,io in piú,gli ho comprato una stella. In sé,non l’ho veramente comprata,ma,tramite un sito inglese,ho dato nome ad un astro,chiamandolo B e A 50 di matrimonio. Mi é arrivato un quadretto,con l’iscrizione in oro,certificato della NASA,mappa stellare con coordinate,libro di astrofisica.Tra lo stupore generale,i piccoli di casa hanno segnato sulla mappa il punto esatto,con internet hanno scoperto che é visibile in gennaio,hanno prenotato all’Osservatorio di O. per portare i nonni a vedere l’astro a loro dedicato .Applausi,applausi,applausi.

Devo smaltire delle onduline catramate. Telefono al consorzio rifiuti,mi dicono procedure ed orari. Oggi pomeriggio i miei muratori caricano il camioncino e ci avviamo al sito del conferimento. Arrivati,un solerte impiegato,mio ex compagno di liceo,mi dice che no,loro non le prendono le onduline catramate! Ma come,per telefono mi avete detto sí,e ora non le prendete? E lui mi fa una testa tanta con regolamenti ,e la direzione che dice agli utenti una cosa e a loro altro,ecc.ecc. Chiedo: cosa devo fare? Telefonare a una ditta specializzata,oppure metterle negli ingombranti,allora sí che le ritirano. Scusatemi: se ve le porto,non le volete,se le metto negli ingombranti le prendete? Non ci capisco piú niente! Risultato: me le sono fatte riscaricare nel cortile. Ora,o le brucio,causando un tot di buco nell’ozono,o le faccio buttare ai lati di qualche strada poco frequentata,illegalmente….martedí chiedo lumi al mio comune. Se no,me le tengo lí,si ricopriranno di edera,in 2 anni,e sembrerá una collinetta…..