No,io no,non posso dirlo. Io devo sopportare,mandare giú,stringere le spalle e il cuore e saltare in avanti. A volte non basta camminare,bisogna fare lunghi balzi,scoprire prospettive nuove,far tacere il cervello e ringraziare di avere un cuore di granito. É faticoso,non se ne puó piú,ma io non posso cedere. Piango da sola,20 secondi,poi mi lavo la faccia e via,come sempre. Scordarsi cos’é la tenerezza,la compassione,la dolcezza dell’affetto,della parola amica,del sostegno di chi ti sta vicino,farcela da sola,perché sono sola. Sola e battagliera,incazzata,dura come l’acciaio: sí sono proprio una stronza,ma é meglio essere diventata cosí che chiusa in un manicomio.

Annunci