Visto l’andazzo,mi fermo e faccio considerazioni. Estranea alla gente,isolata,vivo bene. Ma non si puó essere sempre autoreferenziali. Il confronto lo cerco con persone che stimo e che mi stimolino. Sento la mente appesantita e il cuore sporco: troppi compromessi mi uccidono. Non sono diplomatica,piaccio cosí oppure no,ma a volte devi sgusciare tra le convenzioni sociali,per non sembrare maleducata. Alla mia etá voglio essere accettata per come sono,non voglio fare salamelecchi,voglio circondarmi di amici sinceri,schietti,non permalosi. Mi si prospetta una vecchiaia difficile e solitaria,ma i pochi a cui resteró a fianco,saranno quelli che considero migliori,di cui non potró fare a meno. E adesso,prosit!

Annunci