Vittorio parte,io mi occuperó dei suoi gatti. Mi ha dato le chiavi del cortile e pure quelle di casa. Ha fatto installare le telecamere,cosí,da lontano puó vedere la magione e le bestiole. Mi dice: ” Tanto se cercano di rubare mi potrebbero solo prendere il carrarmato e i trenini,per il resto..” . Ma come,abiti in una splendida dimora,arredata con gusto e con pezzi d’epoca…se io fossi un ladro,immagino che l’ultima cosa che porterei via sarebbe il carrarmato! Mi fionderei sui suoi bellissimi quadri,sugli specchi ‘800, il tv al plasma,i mille ninnoli dislocati nel soggiorno,i mobili,il frigorifero rosso,il bimbi….E poi penso: se un ladro venisse a casa mia? Poveretto,cosa potrebbe rubare? Non tengo denaro in casa,al massimo 50 euro,non ho pezzi di pregio o quadri o argenteria,niente. Abito nella casa che era dei miei,non mi piace come é arredata,ma per pigrizia e per economia,io e mio marito non abbiamo cambiato niente. Non ho nemmeno il letto: solo una rete col materasso,ci era comodo cosí,potendo dislocare il letto,a seconda delle stagioni,in mezzo alla stanza o a ridosso di una parete. Il vecchio armadio ha una gamba rotta,bisogna far attenzione e non spostarlo mai. Mia figlia dorme nel letto dei bisnonni,tenuto insieme da viti e squadrette come un puzzle. Stendiamo un velo sulle altre stanze….. Il miglior antifurto a casa mia sará il colpo d’occhio: subito ci si renderá conto ché é inutile farci una visita di quel genere. Bene,la mia immaginazione mi ha reso tranquilla,non ho niente da temere.

Annunci