Spesso mi capita di frequentare chiese e noto un comune denominatore:hanno bisogno urgente di restauri al tetto. Sul soffitto di quasi tutte ci sono grosse macchie di umiditâ,danneggiamenti alle volte e spesso agli affreschi sulle pareti. In ogni borgo,paese,rione c’é una chiesa,retaggio di grande religiositá passata. Il patrimonio delle Curie é immenso,ma oggi anche loro non trovano denaro per conservarlo. In passato,i fedeli si autotassavano per la propria parrocchia,oggi,con la laicizzazione dilagante,la crisi e gli scandali vaticani,non si raccolgono piú grandi somme. Lo Stato non si occupa nemmeno di ció che é suo,figurarsi degli immobili altrui….é un grande dispiacere vedere questa decadenza inarrestabile,ma al momento si puó contere solo su singole coraggiose iniziative di qualche parroco,troppo poco. Come si é giunti a questo punto? Di chi la colpa? Domande che fanno male e alle quali, rispondere, aumenta il disagio.

Annunci