In dialetto piemontese vuol dire errore grammaticale,ma fatto da un poveraccio spocchioso che se la tira: visto che sintesi? Mi fanno impazzire certi termini,rendono l’idea in poche sillabe. Prendiamo” sgiaj”: é il ribrezzo totale e repellente,per esempio ,lo provo io quando vedo una biscia. Giá il suono provoca irsutismo. ” Scareri”: é lo schifo di cose schifose,ad esempio,pestare la cacca del cane. Non vi sembra,pronunciandolo, di sentire anche la puzza? Poi ” orgu” é bellissima: lo si dice ad una persona noiosa che ti gonfia le p…e,esattamente come soffiare aria nelle canne dell’organo.” Tremmu” si dice di persona incapace,tentennante,ferma sulle solite idee,deriva dal nome del pioppo con le foglie bicolori.”Nicnoc” é il pasticcio,il sotterfugio fatto male,alla fina viena sempre scoperto.E poi il mio preferito:” gram”. É la traduzione di cattivo,ma é l’intonazione della voce che lo rende più o meno tremendo.Se lo dici di un cibo,pronunci lievemente,se di persona,calchi sulla A e riconosci subito la cattiveria piú cattiva. Appena mi vengono in mente altre parole,le annoteró,sperando di non fare troppi buru……

Annunci