Riunione per la visita pastorale(sono priora della chiesa,figuratevi!). Decidono canti,tovaglie,camici,fiori e poi le intenzioni. Per primo si parla di vocazioni,ok,siamo ormai noi terra di misione,ecc,ecc. Poi intenzione su matimonio: accattiamo solo quello cristiano,aborriamo nozze gay,convivenze,unioni civili. Scusate,ma la Chiesa,in questi ultimi tempi,non aveva aperto uno spiraglio anche ai divorziati? Mi sembra di essere ripiombata agli anni ’50. Sto zitta,intorno a me facce perplesse. Ultima intenzione:” per vedovi e vedove e i single: la loro vita é vuota e inutile. Per renderla feconda devono metteri al servizio di Dio. ” Dietro me é seduta una vedova di 36 anni,con tre figli,penso: ” Ora si alza e gli molla un ceffone che lo manda steso!”. Niente. Ho la rabbia a mille,come é possibile che oggi,la Chiesa, tolleri un sacerdote cosí? Parlano di dialogo,comprensione,accoglienza,poi un Papa medioevale e un Clero troglodita,ci fa precipitare in un baratro. Non stupiamoci se le chiese sono vuote,io,da oggi,contribuiró a questo deserto.

Annunci