Ho i piedi “dolci” ,cioé,molto sensibili,delicati,con calli dove si appoggiano a terra. Sono andata per un certo periodo dal pedicure,poi ho abbandonato per mancanza di tempo. Mi curo autoctonamente: scrub,burro di karité,calze di cotone,ma sono lo stesso troppo difficili. Le scarpe chiuse sono un incubo,tendo a tenere i sandali 6 mesi all’anno,in inverno mi arrendo. Ora,col cambio di stagione sono iniziate le dolenti note. Le scarpe della passata stagione,sembrano essere ristrette,mi fanno male. Ho fatto una selezione,ne ho salvate un paio,che hanno 5 anni,meravigliosamente sfondate e comodissime,adatte ormai solo per girare in paese,essendo rovinate in piú punti. Mi reco al negozio abituale,con sorpresa ci sono i saldi(!),la mia taglia esaurita. Le nuove collezioni arriveranno a giorni,la commessa guarda cosa indosso,forse le faccio pena,mi fa provare un modello estivo della mia misura. Bello e comodo,se fosse estate…poi prende i tonchetti. Li ho sempre odiati,ma ho bisogno calzature invernali,sono in saldo…li provo. Meraviglioso:comode,calde,finalmente scarpe decenti e adatte. Le ho tenute su,uscendo trotterellando:piova pure,nevichi,faccia freddisimo,con i miei tonchetti non temo meto.

Annunci