É morto l figlio di una cara amica,aveva 30 anni. Era malato di una sindrome rarissima,le sue vene avevano solo due guaine invece che tre. Tribolava dalla nascita,forse era una cosa genetica, aveva subito innumerevoli operazioni. Non lo conoscevo personalmente,la mamma é mia amica da poco tempo,abitando in una cittá lontana,non ho mai incontrato la sua famiglia. Nelle parole di chi lo conosceva,invece,é concorde l’immagine di un ragazzo forte,volitivo,appassionato. Dopo essere stato in coma,a Parigi,per sei mesi,ripresosi,si era sposato con una amica d’infanzia. Il viaggio di nozze era stato una scalata all’Himalaya,fin dove si arriva senza respiratore. Poi altre operazioni,la scalata del Rocciamelone,parapendio,altri ricoveri. Non ce l’ha fatta ,questa volta,é morto soffrendo moltissimo,invocando la fine. Di oggi la notizia che il compagno di un’altra mia amica é alla fine,non hanno nemmeno piú fatto la chemio. Un omone forte,ricchissimo,che dalla vita aveva tutto. Cosí,sempre piú,é la salute l’unica cosa che dobbiamo desiderare per noi,per gli altri,per tutti.

Annunci