Capita tutte le volte che suo marito torna in famiglia,oltreoceano. Viene presa da un ossessivo fremito che non la fa stare bene in casa,deve uscire assolutamente. Così,già alle 8 di mattina,ti messaggia: andiamo a…pizza..cinemino..shopping…e altre se ne inventa. Deve sempre sentirsi impegnata,anche in cose futili,basta non stare a casa. Ho comprato viole del pensiero per due ciotole invernali: saputolo,ne ha prese 48 ,altre ne prende domani,e via al gardinaggio ossessivo. Mi ha giá informata su tutte le mostre possibili da oggi al 2013, anche se il coniuge torna tra 21 giorni. Non so perchè stia così male,in fondo è solo una breve lontananza,è da 30 anni che capita una volta all’anno,ci si dovrebbe abituare. Nel contempo,mi fa compassione,la vedo infelice. Tutto questo agitarsi non la accontenta,le crea ancora più ansia. Martedì andiamo a Torino,la giornata passerà,ma bisogna studiare qualcosa per mercoledì,poi giovedì,venerdì. Sabato ,per fortuna,andiamo a teatro,e così ci restano solo 14 giorni da far passare…. Torna presto S.!

Annunci