“17 ragazze “è il titolo del film delle sorelle Coulin. Visto ieri:senza infamia e senza lode. La storia è vera,anche se incredibile,bei paesaggi bretoni,carinissime le protagoniste. Manca qualcosa: vuoi il non parlare delle famiglie delle fanciulle. Vuoi i lunghi silenzi in interno,un po’ alla Antonioni,se mai avesse avuto intenzione di fare un film simile. La protagonista dovrebbe essere più bulletta,per dare credibilità,risulta solo spaventata e leader per caso. Esci dal cine con un senso di incompiutezza.

Annunci