Il nostro azzurro dal cognome tedesco si è dopato. È un idiota,a 28 anni ha buttato alle ortiche la sua gloria. Non ê il solo,forse è l’unico ad essere beccato. Ma cosa hanno nel cervello questi atleti? Perchè in maggior parte ricorrono al doping,perchè l’ambiente sportivo è così compromesso? Mi piacerebbe sapere come è iniziato,come siamo arrivati a questo punto,se esiste una giustificazione. Poi apro la finestra e vedo G.,che si prepara per fare una corsetta in bici. Anche lui,nel suo piccolo,si dopa: carnitene,integratori,sali minerali,per affrontare salite che lo stroncherebbero,data l’età. Anche lui ha l’ansia da prestazione,si prefigge traguardi,si sfida da solo. Davvero non sappiamo più vivere con i nostri limiti,magagne,età anagrafica?

Annunci