Non vado spesso in Valsesia,non mi attira per niente,è relativamente lontana. Ci vado solo per appuntamenti da oculista,non per me,per fortuna. È una valle stretta,buia,tortuosa. Ma la cosa peggiore,comune a tante belle valli italiane,è lo scempio edilizio. Inizia con metri e metri di capannoni che più brutti non se ne vedono,ormai dismessi e lasciati lì. Passiamo poi ai centri ,o meglio, poli commerciali,tutti uguali,disegnati da architetti ubriachi: stanno lì ,orribili,ad aspettare sempre più rari clienti. Le città hanno rinnegato e loro immagine caratteristica,vendendosi al cemento anni ’80. Bisogna salire fino a Varallo per trovare un po’ di pace per gli occhi. È un vero peccato,non capisco come gli abitanti non si ribellino: il loro bel paesaggio montano rovinato da tante brutture. Questa situazione è irreversibile,tocca tenerci un angolo del Paese che fa schifo.

Annunci