Ho a che fare,e io stessa sono,con la terza età. Mi rendo conto che tutto diventa difficoltoso,non accessibile,spaventosamente complicato. Piccoli inghippi diventano tragedie. È fondamentale la presenza di giovani accanto,svegli,aggiornati,veloci,intuitivi. Questo per la parte pratica. Per il morale,è meglio chi ti è vicino per età. Condividi esperienze,pene,magoni,e poi un anziano ha più pazienza,non pensa che i tuoi guai siano balle,ti comprende meglio. Ci vuole disponibilità,sorrisi,incitamenti,soluzioni basiche,facili,basta poco per riportare il sereno. Credo di avere questo atteggiamento,mi spendo per gli altri,li ascolto e consiglio,sperando che ,un giorno ormai alle porte,qulcuno mi sia accanto.

Annunci