Nel mio armadio,due ante sono dedicate a contenere i corredi. Questa usanza era in voga fino alla mia gioventù, per le femmine,fin dalla loro tenera età. Non ricordo un Natale,che sia uno,che mia nonna non mi abbia regalato un pezzo di corredo: lenzuola,tovaglie,tende,asciugamani. Si sono così accumulati strati di biancheria fino al mio 23 esimo compleanno,anno in cui mi sono sposata. Come se non bastasse,si usavano lenzuola meno belle,una volta sposati,quelle con pizzi da 50 cm,o ricamate al filet,si conservavano( chissà per cosa). Quindi,mi ritrovo anche le lenzuola pregiate di mia mamma,le mie nonne,di una zia senza figli,di uno zio morto giovane: potete fare i conti da soli. Adoro dormire nelle lenzuola di lino,quindi io le uso tutte a rotazione,ma anche cambiandole ogni settimana,in un anno non riesco a fare il giro! Gli asciugamani,di fiandra,ricamatissimi,li ho messi in un sacco di nylon,per preservarli(!!!!!!!), le tovaglie non le userò mai,sono bianche,ricamatissime,per 12 persone,manco ho un tavolo così lungo. Quanto lavoro per niente: chi lo ha fatto,non se lo è goduto,io lo userò in parte,i miei figli ne faranno stracci,se va bene.

Annunci